Messaggio per utenti con sintetizzatori vocali

Benvenuto, Se state utilizzando un sintetizzatore vocale vi consigliamo di entrare in modalità "Miglior Accesso". Questa modalità è progettata per agevolare alcune modalità di navigazione:

Salta a contenuto principale

Opzioni accessibilità

Dimensioni testo:

Paginazione:

Contenuto principale

Eventi Principali

AVVISO ALLA CITTADINANZA [...]

Si avvisa la cittadinanza che, per esercitare il diritto al voto alla prossima tornata elettorale delle elezioni politiche del 4 Marzo 2018, occorre presentare la carta di identità quale documento valido.

In caso di smarrimento del documento di riconoscimento, è obbligatorio richiedere il duplicato al Comune di residenza. Dall’entrata in vigore della CIE (Carta di Identità Elettronica) non è più il Comune ad occuparsi del rilascio di tale documento, ma direttamente il Ministero dell’Interno. Il comune può solo accogliere ed inoltrare le domande del cittadino residente, acquisendo anche le sue impronte digitali.

Successivamente sono necessari 6 giorni, affinché la CIE, venga recapitata al domicilio del richiedente o presso lo stesso Comune, a seconda di quale scelta si faccia all’atto della richiesta.

E’ opportuno, quindi, CONTROLLARE IL POSSESSO E LA VALIDITÀ DELLA CARTA DI IDENTITÀ PERSONALE e nel caso effettuare la richiesta di rilascio o rinnovo in tempi utili.

 

Responsabile ufficio CED

Pasquale Pianese

 

Elenco scrutatori per le [...]

.

Fornitura gratuita, totale o [...]

.

 

Faq n. 3 - FAQ 2- ACCORDO DI [...]

.

AVVISO

Si possono ritirare presso l'Ufficio Elettorale le tessere elettorali dei nati dal 01/01/2000 al 30/06/2000 a partire dal giorno 02/01/2018.

Ordinanza dirigenziale n. 3 [...]

.

In primo piano

QUALIANO, NASCE L’UFFICIO EUROPA

20150126_110414.jpg

NOTA STAMPA

QUALIANO, NASCE L’UFFICIO EUROPA

Si sono insediati questa mattina gli otto professionisti con esperienza nel settore. Il sindaco De Luca: “Un altro obiettivo raggiunto come avevamo promesso. Ora si procederà spediti, per attingere fondi europei e  migliorare la nostra città”

 

  

Si sono insediati questa mattina gli otto professionisti, che andranno a costituire l’Ufficio Europa, con sede presso il Comune di Qualiano. L’obiettivo del gruppo di lavoro è quello di reperire  attraverso la progettazione europea,  nuove risorse economiche per l’Ente  pubblico e di facilitare l’accesso degli operatori locali pubblici e privati, ai programmi di finanziamento europeo.

La costituzione dell’Ufficio Europa era un punto del programma elettorale e possiamo dire che è un altro obiettivo raggiunto. Ora si procederà spediti, per attingere fondi europei per migliorare la nostra città. dice il sindaco Ludovico De Luca- Si tratta di uno strumento pubblico e gratuito, che offre informazioni e progetti utili ad orientarsi nel complesso mondo dei finanziamenti comunitari, con l’obiettivo di attingere fondi per fornire servizi ai cittadini dialogando con soggetti pubblici e privati”.

Il team dei professionisti è composto dal docente universitario esperto in fondi europei, dott. Mattia Lettieri, dal dott. Massimo Silva, dal dott. Giuseppe Scotto di Vetta, dal dott. Francesco Tartaglione, dall’ing. Pasquale del Sorbo, dal dott. Carlo Alvino e dalla dott.ssa Tina Picascia. Il gruppo sarà coordinato anche da due figure di riferimento del Comune, tra cui il dottor Agostino Politano.

L’Ufficio Europa di Qualiano, che risulta essere il primo ufficio in tal senso di tutta la provincia di Napoli, ha il compito di promuovere un’attività interna finalizzata a fornire all’Amministrazione di Qualiano informazioni sulle opportunità di finanziamento dell’Unione Europea e sugli strumenti di finanziamento. Tra gli obiettivi dell’importante servizio anche la possibilità di attivare reti di partenariati, per sviluppare progetti su tematiche comuni, sostenuti da fondi europei.

Intanto, appena insediato, il team è divenuto immediatamente operativo ed è già in calendario per mercoledì prossimo la prima riunione operativa per un primo screening delle necessità e delle esigenze su cui sviluppare i progetti attualmente finanziabili dall’Europa.

 

20150126_110400.jpg